MUVe

https://muveproject.tumblr.com/

 

Type: progetto di ricerca – research project

Location: regione Marche – Italy

Project: Paolo Fortuna landscape architect, Mauro Cardinali light designer, Elisa Fortuna environmental engineer

Collaborations: Navitas coworking, TBI Marketing, Photospherical studio, AHDF Architectural Heritage and Development Fund, Kassel Universitat Landschaftsplannung, bauchplan ).(, Bollinger+Grohmann, C+C srls, C28 architects, distilleria Varnelli, Poltrona Frau

 

Il sisma che ha colpito più volte le aree dell’entroterra marchigiano ha creato, oltre ai danni materiali e morali, ha creato un clima di incertezza sulle prospettive del vivere l’entroterra nel futuro.
Al tema dell’architettura antisismica e delle nuove tecniche di costruzione si affiancano le problematiche legate all’urbanistica, al paesaggio e al funzionamento dell’intero sistema territoriale che dovrà necessariamente saper rispondere alla richiesta di reinterpretare la propria identità ed immaginare uno sviluppo che possa rilanciare i centri della fascia appenninica marchigiana.

Il progetto MUVe in questa proposta concentra l’attenzione agli spazi vuoti, alle are urbane, agli spazi pubblici, ai luoghi di ritrovo ed agli interi sistemi territoriali a piccola scala che legano i paesi della valle quali Ussita, Visso e Muccia.
MUVe viaggia parallelamente al dibattito sulla ricostruzione edilizia, per apportare un contributo sul tema della pianificazione e della progettazione degli spazi pubblici, da sempre luoghi di ritrovo e di socialità per tutte le comunità locali.

Per raggiungere gli obbiettivi si promuovono diverse azioni che coinvolgano i paesi di Ussita, Visso e Muccia.
La prima iniziativa riguarda una visita-studio degli studenti del corso di laurea in Architettura del Paesaggio dell’Università di Kassel, Germania, che si recheranno nei tre paesi colpiti dal sisma per comprenderne le problematiche, le necessità ed immaginarne uno sviluppo futuro. A loro sarà chiesto di studiare il sistema territoriale che lega i tre comuni e, per ognuno di essi, immaginare azioni puntuali di rigenerazione urbana e paesaggistica

 

IMG_1284

18555906_1735675330063395_6692026167479741865_n

IMG_1340

IMG_6540.JPG

IMG_6567.JPG

DSC03941

IMG_1265